La ripartizione fiscale in caso di imprese intercantonali

Vorpe, Samuele (2021) La ripartizione fiscale in caso di imprese intercantonali. Novità Fiscali, 2021 (6). pp. 356-358. ISSN 2235-4565

[img] Text
Vorpe_La ripartizione fiscale in caso di imprese intercantonali.pdf

Download (128kB)
Official Website: https://www.supsi.ch/fisco

Abstract

Sentenza TF n. 2C_350/2018 del 17 giugno 2019. Ripartizione fiscale in caso di imprese intercantonali – Utile in capitale – Ripartizione secondo il metodo diretto. L’utile di un’impresa intercantonale va ripartito fra il Cantone di sede e quello dello stabilimento d’impresa mediante delle quote dell’utile complessivo conseguito dall’azienda e non in modo oggettivo, fatta eccezione per i proventi e gli utili immobiliari.L’utile in capitale derivante dalla vendita di una partecipazione va, quindi, ripartito per quote. In mancanza di una contabilità separata dello stabilimento d’impresa, il metodo indiretto basato sugli onorari incassati va privilegiato per le piccole imprese mediche, come nel caso di specie. L’attribuzione di un precipuo alla sede dell’impresa intercantonale è contraria alle norme sviluppate dal Tribunale federale in relazione all’art. 127 cpv. 3 Cost. dal momento che la funzione dirigenziale è già sufficientemente rimunerata con l’attribuzione di una quota dell’utile in capitale.

Actions (login required)

View Item View Item