SPASS: Sinergie fra Pratiche Artistiche e Spostamenti Sostenibili - Rapporto di ricerca SUPSI

Mustacchi, Claudio and Astolfi, Antonella and Bernasconi Pedrolini, Marina and Bernegger, Guenda and Castri, Roberta and Figini, Luisa and Leoni, Camilla and Meile, Jurij and Morici, Luca and Vitale, Michal and Wulf, Hans-Henning (2014) SPASS: Sinergie fra Pratiche Artistiche e Spostamenti Sostenibili - Rapporto di ricerca SUPSI. Project Report. Supsi, Manno. (Unpublished)

[img] Text
SPASS_ ABSTRACT ricerca SUPSI.pdf - Accepted Version
Restricted to Repository staff only

Download (309Kb) | Request a copy
Official Website: http://www.spass.supsi.ch

Abstract

La sostenibilità richiede nuove e più ardite immaginazioni, capaci di assumere il limite non come ostacolo ma come ricchezza comune, capaci di innalzarsi da questo orizzonte verso nuove possibilità. Nuove competenze immaginifiche, nuove abitudini, che non si creano in solitudine. Perché comportamenti considerati di nicchia vengano adottati da sempre più persone e si stabilizzino, sono necessarie – parallelamente a nuovi modi e regole di produzione e uso delle risorse – nuove culture Le pratiche della sostenibilità, per diffondersi, devono dunque diventare anche pratiche culturali, in modo che si generi intorno ad esse un sempre più vasto patrimonio di simboli, riferimenti, comportamenti, organizzazioni, stili, forme, ecc.; in sintesi, un ampio e riconoscibile capitale culturale (Bourdieu 2005) a disposizione degli attori sociali. La ricerca si è rivolta ai luoghi e ai non luoghi antropologici (Augé 2009) della mobilità, per sviluppare un sapere critico, situato e condiviso. Al centro dello studio abbiamo posto gli intrecci fra pratiche della mobilità sostenibile e pratiche conviviali e artistiche, in cui il dispositivo artistico-estetico assume il compito di alzare la soglia di attenzione, diventa sistema di analisi, di comunicazione, catalizzatore di energie, attivatore di prove di cittadinanza attiva (Scardi 2010, Mustacchi 2000). La ricerca è stata promossa dal Dipartimento di scienze aziendali e sociali (DSAS) della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), ha preso avvio nell’aprile 2012 ed è stata realizzata da un team interdisciplinare di ricercatori provenienti, oltre che dal Dipartimento scienze aziendali e sociali (DSAS), dal Dipartimento sanità (DSAN), dal Dipartimento formazione e apprendimento (DFA), dal Dipartimento ambiente costruzioni e design (DACD), dal Conservatorio della Svizzera italiana (CSI) e dalla Scuola Teatro Dimitri (STD). LO studio si basa su un repertorio di fonti documentali provenienti da più di 400 pratiche che intrecciano cultura artistica, movimento sociale e cultura della mobilità sostenibile, su 26 interviste a testimoni privilegiati, su 3 osservazioni partecipanti a pratiche culturali di mobilità sostenibile e di mobilità dolce. Inoltre, adottando una metodologia di ricerca-azione, l'indagine si è conclusa con la sperimentazione di due progetti pilota di mediazione culturale: una pratica artistica e conviviale nella forma di una spettacolo itinerante (“Re Cervo”) nel locarnese e un blog interattivo (www.spass.supsi.ch) per la divulgazione delle pratiche incontrate.

Actions (login required)

View Item View Item