Centro Termale a Bodio (CTB). Studio di fattibilità architettonico e concetto energetico con l’acqua di galleria dell’Alptransit

Pahud, Daniel and Salvadori, Dario and Kaehr, Paolo and Generelli, Milton and Bernasconi, Angelo (2004) Centro Termale a Bodio (CTB). Studio di fattibilità architettonico e concetto energetico con l’acqua di galleria dell’Alptransit. Project Report. UNSPECIFIED.

[img] Text
92-Pahud-2004-Bodio.pdf - Published Version

Download (1861Kb)

Abstract

Le piscine di un centro termale concepito per lo svago – famiglie, turismo – e per la riabilitazione - fi-sioterapia in acqua – necessitano di una temperatura dell’acqua fra 28°C e 37°C e di una temperatura ambiente dell’aria del centro di circa 30°C. Si tratta, dunque, di valutare con quale modalità si voglia portare alle temperature desiderate l’acqua delle piscine, quella sanitaria e l’aria di ventilazione prele-vando calore dalla sorgente geotermica (acqua della galleria Alptransit). La soluzione da adottare non può basarsi unicamente su scambiatori di calore, perché la temperatura dell’acqua che uscirà della galleria avrà al massimo una temperatura di 30 – 35°C. Da studi preliminari (Lucchini-David-Mariotta) si evince che la temperatura dell’acqua in uscita dalla galleria si aggirerebbe attorno ai 20°C (ipotesi prudenziale). Questa informazione è suffragata anche dall’esperienza fatta al Sempione dove la tem-peratura dell’acqua in uscita dalla galleria ferroviaria con il tempo si è assestata attorno ai 15°C. In vicinanza dell’uscita della galleria Alptransit il Comune ha a disposizione una particella per la co-struzione di un eventuale centro termale. Questo studio ha per obbiettivi di analizzare principalmente i punti seguenti: •l’idoneità della particella proposta dal Comune per il CTB (Centro Termale a Bodio); •il dimensionamento di massima di volumi e spazi del CTB; •il concetto, bilancio e costo energetico del CTB basati su due ipotesi di lavoro: - pompa di calore con acqua a 20°C proveniente da Alptransit - riscaldamento convenzionale al posto della pompa di calore con acqua a 10°C (senza Alptransit) Lo scopo principale dello studio è dunque di provare la fattibilità architettonica del CTB e di proporre un concetto energetico globale di qualità che permetta di valorizzare al meglio l’acqua calda della gal-leria Alptransit. Permetterà inoltre di fissare criteri e esigenze da rispettare per redigere un futuro ban-do di concorso.

Actions (login required)

View Item View Item