Quale futuro per la medicina di prossimità in Ticino?

Egloff, Michele and Poletti, Fulvio and Bertini, Laura and Masotti, Barbara (2013) Quale futuro per la medicina di prossimità in Ticino? Dati – statistiche e società, 13 (1). pp. 73-81. ISSN 1424-9790

Full text not available from this repository. (Request a copy)
Official Website: http://www.ti.ch/ustat

Abstract

In un’ottica proattiva, a fronte della crescente carenza di medici di famiglia in Svizzera e nel nostro Cantone, l’Ordine dei medici del Cantone Ticino (OMCT) ha commissionato al Dipartimento sanità della SUPSI l’allestimento di uno studio volto a “fotografare” la situazione attuale della medicina di famiglia nel nostro Cantone e che proponesse nel contempo un quadro di riferimento concreto per riflettere sulla situazione alla quale potremmo essere confrontati nel 2030, se non si escogiteranno delle strategie adeguate per correggere le tendenze in corso. L’analisi è stata focalizzata dapprima sul ricorso attuale ai medici di famiglia, poi sull’evoluzione demografica con i suoi risvolti epidemiologici e sulla costruzione di uno scenario “status quo” del fabbisogno futuro di medici di famiglia in Ticino nel 2030. Quest’ultimo ha reso possibile, a sua volta, la stima del numero di nuove leve che dovrebbero entrare in esercizio entro il 2030 per garantire lo standard odierno della medicina di famiglia, tenuto conto della demografia del corpo medico. A questa prima parte di natura prettamente quantitativa, ne è seguita una seconda a carattere squisitamente qualitativo basata su 4 interviste semi-strutturate a medici di famiglia ticinesi di lunga esperienza. Le interviste hanno consentito di sondare il loro vissuto e i rispettivi auspici circa il presente e il futuro della medicina generalista di prossimità, ricavandone elementi e spunti significativi per lo sviluppo di una politica che sappia sostenerla efficacemente. Nell’articolo viene presentata la sintesi dei risultati principali dello studio, che si conclude con un elenco di assi di lavoro che andrebbero considerati nella ricerca di soluzioni tese a ovviare alla prospettata penuria di medici di famiglia e a garantire una copertura medico-sanitaria di qualità anche nei prossimi decenni.

Actions (login required)

View Item View Item