Nuovi orizzonti per Pro Senectute Ticino e Moesano

Egloff, Michele (2012) Nuovi orizzonti per Pro Senectute Ticino e Moesano. Project Report. SUPSI - Dipartiment sanità, Manno.

Full text not available from this repository.

Abstract

La riflessione sul futuro di Pro Senectute Ticino e Moesano non può esulare dallo studio dell’allungamento della vita e dell’invecchiamento della popolazione in corso. Sono fenomeni che hanno forti implicazioni sul piano individuale e sociale nella vita di ogni persona. Non si può neppure ignorarne le conseguenze sull'organizzazione e sul funzionamento dell’intera società. Si tratta di due fenomeni di portata mondiale di fronte ai quali chi è chiamato, o sarà chiamato a decidere e a mettere in opera le politiche sociali, economiche e culturali nei prossimi decenni, anche a livello locale, non potrà sottrarsi. Numerosi sono i documenti ufficiali sui risvolti dell'invecchiamento della popolazione sulle persone e sull’ordinamento della società e dello Stato, emanati negli ultimi anni da organizzazioni e istituzioni internazionali (ONU, Consiglio d’Europa, …), da autorità nazionali (in Svizzera, dal Consiglio federale) e cantonali (in particolare dai Governi del Cantone Ticino e del Cantone dei Grigioni). Sulla base di una selezione di questi documenti, nella prima parte del rapporto sono presentati in sintesi i contorni del fenomeno e delle conseguenze che si prospettano per le persone e per la società nel loro insieme. Sono pure inventariati gli ambiti e le modalità d’intervento ritenuti prioritari per un'azione politica che passi da un’attitudine passiva, attendista, allarmistica, a un approccio più immaginativo e proattivo. Si tratta di proporre un possibile salto di paradigma verso un nuovo tipo di società, dove l’invecchiamento della popolazione venga colto nel segno della sua complessità e dove gli anziani non siano affatto considerati una categoria a parte a carico della società, anacronistica e contraddistinta da passività,lentezza, fragilità, bensì dei soggetti del cambiamento, cittadini a parte intera della società nella quale vivono. Nella seconda parte è proposta una carrellata di tematiche sulla popolazione anziana svizzera, e su quella ticinese laddove esistono informazioni disponibili. Sono utilizzate delle sintesi di analisi e di proiezioni statistiche, dei risultati di indagini e di studi sull’argomento. Questo nell'ottica di quantificare e descrivere al meglio i fenomeni dell’allungamento della vita e dell’invecchiamento della popolazione nell'ambito nazionale e regionale (cantonale), mettendone in evidenza degli aspetti degni di attenzione, sia in una prospettiva conoscitiva, sia in una prospettiva operativa per una Fondazione che vuole dotarsi della necessaria conoscenza del territorio per ponderare e orientare, in modo efficace e efficiente, il proprio impegno in un prossimo futuro. Nella terza parte, intitolata “Nuovi orizzonti per Pro Senectute”, si è cercato di definire, sulla scorta delle considerazioni e dei dati presentati nelle prime due parti del rapporto, quali potrebbero essere i termini delle possibili opzioni sulle quali dovrà o potrà posizionarsi il Consiglio di Fondazione. Sono proposte delle varianti di fondo relative alla popolazione (o alle popolazioni) d’interesse, sono proposti degli ambiti nei quali consolidare o sviluppare le proprie conoscenze, le proprie competenze, la propria azione e i propri interventi. In funzione delle scelte di fondo che saranno prese, come pure a seconda degli ambiti nei quali si vorrà investire, Pro Senectute dovrà chiedersi esplicitamente, di volta in volta, quale ruolo vorrà assumere, come comunicarlo e come procurarsi o consolidare le risorse necessarie (capitale umano e/o finanziamento) per assumerlo adeguatamente. Infine, sono proposti meta-strumenti di lavoro e di formazione, di comunicazione e di condivisione che, affiancati agli strumenti correntemente utilizzati e collaudati, potrebbero dare una marcia in più alla propria crescita e al proprio operare. Ricordiamo che per Pro Senectute è primordiale darsi gli strumenti adeguati per saper anticipare e rispondere ai bisogni in divenire della vecchiaia, come ha saputo fare nel corso della sua storia, dalla sua fondazione fino ai giorni nostri.

Actions (login required)

View Item View Item