Precarietà pensionistiche emergenti

Assi, Jenny and Lucchini, Mario and Losa, Fabio (2009) Precarietà pensionistiche emergenti. Dati: statistiche e società.

[img]
Preview
Text
1518dss_2009-1_4.pdf - Published Version

Download (505kB) | Preview

Abstract

In Svizzera 1 occupato su 5 è un Freepension worker, ossia un lavoratore che non sottostà all’obbligo di affiliazione al secondo pilastro e per il quale, quindi, la previdenza vecchiaia (AVS esclusa)diventa un’opzione a libera scelta. Tra gli indipendenti, che rappresentano la componente più numerosa di FPW,1 lavoratore su 4 risulta non affiliato né ad un secondo né ad un terzo pilastro. Si tratta di 100.000 persone che, una volta ritiratesi dal mondo del lavoro per raggiunti limiti di età, potrebbero vedersi confrontate a rendite insufficienti. A condizionare pesantemente questa scelta interviene principalmente il reddito: la minor disponibilità economica impone a questi indipendenti di adottare una visione di breve periodo piuttosto che una di medio o lungo periodo. Un risultato che conferma le conclusioni di molti altri studi che evidenziano la difficoltà per i lavoratori atipici di pianificare il proprio futuro e di fare progetti oltre l’ hic et nunc. Tra gli indipendenti che invece risultano assicurati contro il rischio vecchiaia, le scelte assicurative variano in misura anche considerevole. Un risultato degno di considerazione è l’effetto esercitato dalla casa di proprietà: questo fattore agisce soprattutto sull’adesione al terzo pilastro piuttosto che al secondo. La legislazione svizzera, che permette di utilizzare il terzo pilastro per l’ammortamento del debito sulla casa, gioca verosimilmente un ruolo importante da questo punto di vista. Per quanto attiene invece alle altre categorie di FPW, ossia i salariati con contratti inferiori a 3 mesi e quelli con redditi annui inferiori alla soglia della previdenza professionale obbligatoria, l’analisi mette in evidenza una minore propensione all’affiliazione al terzo pilastro rispetto ai salariati che sottostanno obbligatoriamente alla previdenza professionale e agli indipendenti. La ragione principale di questo fenomeno sembra essere legata alla particolare composizione di queste categorie: trattandosi, in effetti, per la stragrande maggioranza di donne coniugate con figli e occupate a tempo parziale, la non affiliazione individuale potrebbe nascondere una copertura pensionistica a livello famigliare, organizzata attorno alla figura del coniuge.

Actions (login required)

View Item View Item